Dizionari del cinema
Quotidiani (2)
Miscellanea (1)
Collegamenti
Media & Link
Consulta on line la Biblioteca del cinema. Tutti i film dal 1895 a oggi:
sabato 16 febbraio 2019

John Travolta

John... travolto da un celebre destino

Nome: John Joseph Travolta
65 anni, 18 Febbraio 1954 (Acquario), Englewood (New Jersey - USA)
occhiello
Anche io sognavo di avere una lavanderia automatica a gettoni, ma ho dovuto abbassare la cresta molto rapidamente!
dal film Hairspray - Grasso è bello (2007) John Travolta è Edna Turnblad
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
John Travolta
Razzie Awards 2019
Nomination peggior attore per il film Gotti - Il Primo Padrino di Kevin Connolly

Razzie Awards 2019
Nomination peggior coppia sullo schermo per il film Gotti - Il Primo Padrino di Kevin Connolly

Golden Globes 2008
Nomination miglior attore non protagonista per il film Hairspray - Grasso è bello di Adam Shankman

Golden Globes 1999
Nomination miglior attore per il film I colori della vittoria di Mike Nichols

Golden Globes 1996
Premio miglior attore per il film Get Shorty di Barry Sonnenfeld

Golden Globes 1996
Nomination miglior attore per il film Get Shorty di Barry Sonnenfeld

Golden Globes 1995
Nomination miglior attore per il film Pulp Fiction di Quentin Tarantino

Premio Oscar 1994
Nomination miglior attore per il film Pulp Fiction di Quentin Tarantino

Golden Globes 1979
Nomination miglior attore per il film Grease - Brillantina di Randal Kleiser

Golden Globes 1978
Nomination miglior attore per il film La febbre del sabato sera di John Badham

Premio Oscar 1977
Nomination miglior attore per il film La febbre del sabato sera di John Badham



L'attore torna a lavorare per Tony Scott.

Pelham 1-2-3: Denzel Washington action (everyday) man

venerdì 18 settembre 2009 - Tirza Bonifazi Tognazzi cinemanews

Pelham 1-2-3: Denzel Washington action (everyday) man T ony Scott riporta sullo schermo un film di Joseph Sargent del ‘74 in un remake contemporaneo. Basato sul romanzo di John Godey, Pelham 1-2-3: Ostaggi in metropolitana vede Denzel Washington nel ruolo che fu di Walter Matthau e John Travolta nella parte del villain che fu di Robert Shaw.
Joseph Sargent aveva realizzato un classico con una storia magnifica che purtroppo era sconosciuta alle nuove generazioni di spettatori” ha dichiarato il regista. “Il mondo e in particolare New York sono cambiati molto dal 1974, perciò nello scrivere la sceneggiatura Brian Helgeland (che tra le altre cose ha firmato gli script di L.A. Confidential e Mystic River, Ndr) è partito dal testo originale per ambientare la trama ai nostri giorni. È venuto da me e mi ha detto: ‘Ho scritto una versione di Pelham, ma non si tratta del Pelham che ricordi’. La verità è che Brian mi può portare tutto quello che vuole, sono sempre interessato alle sue idee”.

Dopo i primi clamorosi successi, l'attore del New Jersey sembrava perso. Poi arrivò Tarantino.

5x1: John Travolta, icona a rendere

martedì 25 settembre 2007 - Stefano Cocci cinemanews

5x1: John Travolta, icona a rendere Settanta, Ottanta, Novanta, Duemila. John Travolta sta attraversando un pezzo importante di storia del cinema, lasciando la sua impronta nella settima arte ma anche e soprattutto nel costume. Inutile negare che Tony Manero e Danny Zuko abbiano rappresentato un universo sul finire degli anni Settanta. La febbre del sabato sera e Grease non sono stati solamente dei successi travolgenti e improvvisi al box office: hanno raccontato un mondo, interpretato autentici uomini e donne che, in quelle storie, canzoni e personaggi si sono riconosciuti. John Travolta era il loro volto. Gli anni Ottanta sono stati gli anni dell'apparente declino ma la vita dell'attore è proseguita: ha preso la tanto agognata licenza di volo, e ha continuato a costruire l'attore in lui, per aprirsi la strada a nuovi successi. Trionfi che sono arrivati negli anni Novanta, grazie a Quentin Tarantino e a Vincent Vega, il gangster con la passione per il ballo che il regista di Pulp Fiction decise di regalare a Travolta. Per l'attore fu il ritorno allo status di icona, un successo talmente clamoroso da lanciarlo, stavolta definitivamente, nello stardom di Hollywood. Nel nuovo millennio, Travolta ha coniugato l'attitudine commerciale di Hollywood con la raggiunta completezza di artista: i successi di botteghino si sono alternati a prove più intimiste e convincenti come anche ad autentici flop - Battaglia per la Terra su tutti.
Lo ritroviamo a trent'anni da La febbre del sabato sera di nuovo alle prese con il canto e il ballo, ingrassato artatamente di una cinquantina di chili (almeno) nel divertente musical Hairspray.

Gotti - Il Primo Padrino

* 1/2 - - -
(mymonetro: 1,71)
Un film di Kevin Connolly. Con John Travolta, Kelly Preston, Pruitt Taylor Vince, Spencer Lofranco, William DeMeo.
continua»

Genere Biografico, - USA 2018. Uscita 13/09/2018.

La febbre del sabato sera

* * * 1/2 -
(mymonetro: 3,75)
Un film di John Badham. Con Barry Miller, John Travolta, Karen Lynn Gorney, Joseph Cali, Fran Drescher.
continua»

Genere Commedia, - USA 1977. Uscita 04/12/2017. 14

Pulp Fiction

* * * * -
(mymonetro: 4,35)
Un film di Quentin Tarantino. Con John Travolta, Samuel L. Jackson, Tim Roth, Amanda Plummer, Eric Stoltz.
continua»

Genere Hard boiled, - USA 1994. Uscita 03/06/2014.

Le belve

* * 1/2 - -
(mymonetro: 2,78)
Un film di Oliver Stone. Con Blake Lively, John Travolta, Aaron Johnson, Salma Hayek, Emile Hirsch.
continua»

Genere Thriller, - USA 2012. Uscita 25/10/2012. 14

I mercenari 2

* * * - -
(mymonetro: 3,28)
Un film di Simon West. Con Sylvester Stallone, Jason Statham, Dolph Lundgren, Terry Crews, Jet Li.
continua»

Genere Azione, - USA 2012. Uscita 17/08/2012.
Filmografia di John Travolta »

venerdì 4 gennaio 2019 - Sky Cinema Crime propone a gennaio oltre 100 titoli per rivivere il fascino del crimine perfetto.

Sangue, violenza e adrenalina: c'è un canale dove il crimine (ap)paga

Marzia Gandolfi cinemanews

Sangue, violenza e adrenalina: c'è un canale dove il crimine (ap)paga Il crime-movie non è solo il luogo di delitti più o meno perfetti, è soprattutto un luogo prediletto di contaminazioni e di crossover linguistici, stilistici, tematici. Del resto è più facile riconoscerlo che definirlo. La sua ambiguità figurativa e morale, la sua ricchezza simbolica, la sua ridondanza iconografica ne hanno fatto un macrogenere ubiquo del cinema, non più costretto in caratteri convenzionali o chiuso negli spazi urbani anni trenta, ma a suo agio anche nei canoni letterari, fantastici, storici, fumettistici. Da una parte il 'giallo' tende ad essere considerato un oggetto onnicomprensivo, quasi una categoria dello spirito senza confini cronologici, dall'altra si prova ad ancorarlo ad alcune caratteristiche precise di una particolare stagione cinematografica compresa tra gli anni quaranta e cinquanta. Di matrice letteraria, la crime fiction nasce a metà dell'Ottocento con Edgar Allan Poe, inventore del primo detective della letteratura occidentale, e prosegue il suo straordinario successo fino a noi, passando per i romanzi di Agatha Christie e Georges Simenon, le indagini classiche prima e l'hard-boiled americano dopo, che genera la figura del gangster e il senso del tragico così come lo concepisce il mondo moderno. Rapine, inchieste, ricatti, banditi, infiltrati, serial killer, poliziotti corrotti, femme fatale, fanno da sempre la forza e la fortuna di un genere che riflette la società, che permette di sezionare il mondo, dalle alte sfere della finanza fino ai bassi fondi. Non c'è soggetto che il racconto criminale non possa trattare, non c'è confine che possa arginarlo e del resto sarebbe un controsenso perché la crime fiction nasce da un rimescolamento di generi (poliziesco, psicologia criminale, melodramma, horror, woman's film) e da questa inafferrabilità 'transgenerica' deriva tutto il suo fascino.

Se non siete immuni a quel fascino, se adorate le vicende criminali, i suoi eroi liminali e qualsiasi ambiente in cui ci sia denaro che gira e leggi da aggirare, allora Sky Cinema Crime, re-brand di Sky Cinema Max + 1, è il canale che fa per voi. A partire dal 31 dicembre scorre sangue cattivo sul piccolo schermo. Tra sottobosco sociale e buio interiore, tra confusione morale e dinamismo amorale, 100 saranno i titoli nutriti dalle scienze criminologiche (antropologia criminale, psichiatria, psicologia, sociologia...), 100 gli indispensabili che vi terranno incollati al divano. Dunque lanciatevi in questa escalation di violenza e adrenalina che il 31 gennaio condurrà da copione all'apice della 'sparatoria finale'. Si apre col thriller di Renny Harlin (Nella mente del serial killer) e si chiude col debutto alla regia di Ben Affleck nel 2007 (Gone Baby Gone), in mezzo una galleria di titoli e di facce note (al pubblico e alla polizia) che partecipano del più ampio insieme del cinema criminale selezionato per voi da Sky.

Altre news e collegamenti a John Travolta »
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità