Dizionari del cinema
Collegamenti
Media & Link
Consulta on line la Biblioteca del cinema. Tutti i film dal 1895 a oggi:
mercoledì 23 gennaio 2019

Giulio Scarpati

62 anni, 20 Febbraio 1956 (Pesci), Roma (Italia)
occhiello
Lele: "Tu hai detto ai miei figli "Sono i viaggi che fanno la persona"
dal film Un medico in famiglia 7 (2011) Giulio Scarpati è Lele Martini
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Giulio Scarpati
David di Donatello 1994
Premio miglior attore per il film Il giudice ragazzino di Alessandro Di Robilant

David di Donatello 1994
Nomination miglior attore per il film Il giudice ragazzino di Alessandro Di Robilant



RaiUno festeggia dodici anni di Un medico in famiglia nel ricordo di Carlo Bixio.

Un medico uno e trino

venerdì 25 marzo 2011 - Edoardo Becattini cinemanews

Un medico uno e trino L'ossessione italiana per la famiglia è nota a tutti. Ma ci sono famiglie e famiglie, anche in televisione. Se I Cesaroni di Mediaset da cinque anni possono contare su un'affezione che non accenna a diminuire, il primato in longevità spetta alla famiglia Martini di Un medico in famiglia che, nell'arco di sei stagioni in dodici anni, ha visto ruotare molti personaggi e svariate storie d'amore attorno alla villetta di Poggio Fiorito. Ad ogni nuova stagione abbiamo visto i vari personaggi crescere e le generazioni succedersi e scambiarsi i problemi, così come entrare e uscire dalla casa numerose figure. Recuperato definitivamente il "medico" originale Giulio Scarpati, la settima stagione perde una delle figure di maggiore peso nella serie, ovvero il Nonno Libero di Lino Banfi, entrato col passare degli anni nell'immaginario televisivo come il nonno per eccellenza degli italiani.

Intervista a Giulio Scarpati.

Un medico in famiglia 6: il ritorno di Lele Martini

lunedì 16 novembre 2009 - Alessandra Giannelli cinemanews

Un medico in famiglia 6: il ritorno di Lele Martini Per il grande pubblico, soprattutto in questi giorni, lui è Lele Martini, il "medico in famiglia" della serie televisiva più longeva e amata dagli italiani. Il suo ritorno, dopo tanti anni, non è passato inosservato, soprattutto perché il pacioso medico non soltanto è alle prese con la sua vasta famiglia, ma con molteplici vicende sentimentali. Scarpati, in questi anni, ha continuato a lavorare, a recitare e adesso lo ritroviamo a teatro con uno spettacolo che esorcizza il personaggio del buono a tutti i costi.

Lino Banfi si congeda dalla serie con la sesta stagione.

È Scarpati il nuovo nonno di Un medico in famiglia

mercoledì 16 settembre 2009 - Gabriele Niola cinemanews

È Scarpati il nuovo nonno di Un medico in famiglia È stata definita la fiction Rai di maggior successo del primo decennio del nuovo millennio, Un medico in famiglia è stato un caso imprevedibile e seminale nel mondo della televisione commerciale che ha ibridato l'allora nascente tendenza alla proliferazione dei medici nelle serie con la più tradizionale idea di un racconto che mettesse in scena i suoi spettatori, cioè le famiglie medie.
Capitanata da Lino Banfi ora la famiglia Martini torna per la sesta serie. E torna al gran completo. Sotto lo stesso tetto coabiteranno ben quattro generazioni, ognuna con le sue problematiche e le sue esigenze. La cosa è stata resa possibile da nuovi innesti e dal ritorno di personaggi che avevano fatto la storia della serie e che se n'erano andati, su tutti Giulio Scarpati alias Lele. A partire da domenica 20 settembre Rai Uno manderà in onda per 13 settimane i 26 nuovi episodi della serie che segna il definitivo addio di Lino Banfi: "Originariamente non dovevo esserci nemmeno in questa serie, è un lavoro durissimo e io non ce la faccio più. Poi mi hanno convinto a fare due puntate ma un paio di comparsate mi sembravano una presa in giro, così alla fine compaio in sei episodi. Il tempo necessario di passare il testimone". Testimone che sarà ricevuto proprio da Giulio Scarpati che nella prima puntata torna come nuovo nonno.

Notti magiche

* * - - -
(mymonetro: 2,28)
Un film di Paolo Virzì. Con Mauro Lamantia, Giovanni Toscano, Irene Vetere, Roberto Herlitzka, Marina Rocco.
continua»

Genere Commedia, - Italia 2018. Uscita 08/11/2018.

L'età d'oro

* * - - -
(mymonetro: 2,46)
Un film di Emanuela Piovano. Con Laura Morante, Dil Gabriele Dell'Aiera, Gigio Alberti, Eugenia Costantini, Pietro De Silva.
continua»

Genere Drammatico, - Italia 2015. Uscita 07/04/2016.

A luci spente

* * - - -
(mymonetro: 2,00)
Un film di Maurizio Ponzi. Con Giuliana De Sio, Toni Bertorelli, Giulio Scarpati, Filippo Nigro, Andrea Di Stefano.
continua»

Genere Drammatico, - Italia 2004. Uscita 05/08/2005.

Il fulgore di Dony

Un film di Pupi Avati. Con Greta Zuccheri Montanari, Saul Nanni, Giulio Scarpati, Ambra Angiolini, Andrea Roncato.
continua»

Genere Sentimentale, - Italia 2017.

La riffa

* * - - -
(mymonetro: 2,04)
Un film di Francesco Laudadio. Con Monica Bellucci, Massimo Ghini, Giulio Scarpati, Marino Masé, Carla Cassola.
continua»

Genere Commedia, - Italia 1991.
Filmografia di Giulio Scarpati »

lunedì 24 dicembre 2018 - Alice Torriani, Paola Lavini, Nora Venturini e Giulio Scarpati tra i protagonisti della puntata condotta da Mario Sesti.

Splendor 13, il valore della parola e l'armonia dei dialetti

a cura della redazione cinemanews

Splendor 13, il valore della parola e l'armonia dei dialetti Faranno compagnia a Mario Sesti in questa puntata dedicata al valore della parola, alla mutevolezza del suo suono e all'armonia dei dialetti, l'attrice e scrittrice Alice Torriani, l'attrice Paola Lavini, Giulio Scarpati e Nora Venturini, coppia nella vita e complici in teatro. L'ospite musicale è Gio Evan, in questa puntata che mette a fuoco affinità sovrapposizioni ed attrazioni fatali tra scrittura e recitazione.

Attrice e scrittrice con una grande passione per il teatro, tutto questo è Alice Torriani che a Splendor ha presentato il suo romanzo "Una vita a posto" (edito da Fandango Libri): "Di premeditato c'è poco nei miei libri" ha spiegato ed inoltre ha svelato che nella fase di scrittura tende a rischiare molto, facendosi influenzare da una suggestione più che da una trama premeditata. Quella che compie si potrebbe definire una grande ricerca esistenziale nutrita dall'eros, a sua volta raccontato in maniera suggestiva e come scintilla primordiale: "Il desiderio è alla base della creazione". Una ricerca esistenziale che non risparmia incursioni nel teatro e nel cinema senza rinunciare a un tocco di humor e ironia.
  Paola Lavini è tra le protagonista della serie ideata da Niccolò Ammaniti, Il miracolo (guarda la video recensione). "Mi sono sentita subito a mio agio durante le riprese: ho interpretato una calabrese, una emiliana e una avellinese, parlare molti dialetti mi ha aiutato" ed ancora ci ha raccontato il suo rapporto con le parole: "L'italiano corretto a volte rende difficile trasferire realtà ad un personaggio. Il dialetto permette alla verità attoriale di venire fuori. Forse il dialetto più difficile è stato quello di Anime nere, è stato un set duro, nel senso più bello del termine". La Lavini "è a suo agio sul set", per lei fare l'attrice ha ancora una valore semantico più aderente al "gioco".    La scrittrice Nora Venturini, accompagnata dal marito e attore Giulio Scarpati ha presentato a Splendor il secondo volume della serie di libri noir "Lupo mangia cane". La protagonista è una giovane donna di venticinque anni, una tassista, che arriva lì dove il poliziotto professionista non riesce a arrivare. "Nel primo episodio ho raccontato la Roma dei ricchi, nel secondo racconto quella dei poveri".  La parola scritta che diventa parola detta è il processo più affascinante e che più interessa entrambi: "Quando un testo è scritto bene - ha aggiunto Scarpati -, la parola ha già una sua musicalità e questo aiuta molto l'attore".

Ospite musicale di questo nuovo appuntamento è Giovanni Giancaspro, in arte Gio Evan, scrittore e cantautore italiano in studio per parlare dei suoi progetti musicali e letterari: "Il mio è un concetto di elasticità, mi piace giocare con tutto quello che ho a portata di mano. Non credo nell'idea di essere una cosa sola, credo in un  concetto di contaminazione. Ho sempre scritto, nello scrivere a volte nascevano delle creature che erano scomode ad essere lette. In Argentina ho iniziato a suonare la chitarra e feci caso che alcune scritture volevano essere cantate, si dice chi canta prega due volte, mi si addice questo pensiero".

Altre news e collegamenti a Giulio Scarpati »
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità