MYmovies.it
Advertisement
Ana Ivanova: una carriera in ascesa nel nome della Magnani

Protagonista di Le Ereditiere e recentemente alla Festa del Cinema di Roma in qualità di giurata per le opere prime di Alice nella Città.
di Claudia Catalli

Le Ereditiere

Impostazioni dei sottotitoli

Posticipa di 0.1s
Anticipa di 0.1s
Sposta verticalmente
Sposta orizzontalmente
Grandezza font
Colore del testo
Colore dello sfondo
0:00
/
0:00
Caricamento annuncio in corso
Ana Ivanova Villagra . Interpreta Angy nel film di Marcelo Martinessi Le Ereditiere.
lunedì 19 novembre 2018 - Celebrities

Oltre quaranta cortometraggi più sette film, tra cui uno che ha vinto ben due Orsi d'Argento alla 68a Berlinale. Parliamo della pluripremiata attrice Ana Ivanova, protagonista di Le Ereditiere (guarda la video recensione) e recentemente alla Festa del Cinema di Roma in qualità di giurata per le opere prime di Alice nella Città.

Le piace definirsi "semplice, empatica, sensibile, socievole ma amante della solitudine, sognatrice, ribelle e timida", ma soprattutto una che ci crede fino in fondo.
Claudia Catalli

La sua ventennale carriera lo dimostra, e fa piacere apprendere la sua passione per il cinema italiano che, confessa a MYmovies, ha da sempre profondamente influenzato la sua carriera. Non a caso, quando le chiediamo di farci un nome su tutte tra le attrici che più l'hanno ispirata in assoluto, pronuncia senza indugi quello di Anna Magnani.


Ana Ivanova in una scena del film Le ereditiere.
Ana Ivanova in una scena del film Le ereditiere.
Ana Ivanova in una scena del film Le ereditiere.

Partiamo proprio da Le Ereditiere: come ha lavorato sul personaggio?
Devo molto al regista, ma certi ruoli richiedono anche un bagaglio di esperienze personali a cui attingi per restituire al pubblico sensazioni universali, come la frustrazione, il fallimento, la solitudine. La mia Angy è una dona fatale insolita, una donna spezzata, la definirei io, che ha sofferto a causa di diverse delusioni sentimentali, ma è anche una donna libera a livello sia fisico che mentale. Una seduttrice instancabile, in altre parole.

Che tipo di sfida è portare sullo schermo il desiderio?
Non è stato facile rappresentare quel tipo di desiderio non solo carnale ma di totale trasformazione, un desiderio fisico che è al contempo desiderio di dare una svolta alla propria vita e, per me, di andare oltre la rappresentazione sterotipata della femme fatale.

Time is Up: sembra giunta l'ora per un cinema guidato completamente dalle donne. Qual è il suo parere al riguardo?
Storicamente le donne hanno dovuto conquistare diritti e uguaglianze con sforzo notevole nei diversi ambiti sociali. Il punto è che tutti, uomini e donne insieme, dovremmo combattere per raggiungere uguaglianza vera dei diritti. Il cinema non è che un riflesso della società e del mondo: dare spazio e voce alle donne in ambito cinematografico è necessario, oggi più che mai.

C'è un momento della sua carriera che le risulta difficile dimenticare?
L'inizio. Quando non sapevo neanche dove stessi andando, ma ero affamata di sfide sempre nuove. Provo sempre a tenere a mente quei momenti e quella sensazione di voracità lì che sa tenerci vivi.

Un consiglio che darebbe ai giovani che volessero seguire le sue orme?
Tecnica e intuizione sono mezzi importanti per costruire personaggi validi. Ma ascoltare solo con le orecchie non basta, occorre imparare ad ascoltare con tutto il corpo. Sentire è tutto. Capire che non esiste una sola verità è ancora oltre.

C'è un sogno o un'ambizione che custodisce oggi dentro di sé?
Sogno di poter essere sempre all'altezza di fare un buon lavoro e di poter girare tutto il mondo. Questo posto meraviglioso e spesso ingiusto che solo l'arte può aiutarci a mantenere vivo.


news correlate
in Primo Piano

{{PaginaCaricata()}}

Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati