Un'altra giovinezza

Film 2007 | Drammatico 121 min.

Titolo originaleYouth Without Youth
Anno2007
GenereDrammatico
ProduzioneRomania, USA
Durata121 minuti
Regia diFrancis Ford Coppola
AttoriTim Roth, Alexandra Maria Lara, Bruno Ganz, Marcel Iures, André Hennicke, Adrian Pintea Alexandra Pirici.
Uscitavenerdì 26 ottobre 2007
TagDa vedere 2007
DistribuzioneBim Distribuzione
MYmonetro 3,46 su 72 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Francis Ford Coppola. Un film Da vedere 2007 con Tim Roth, Alexandra Maria Lara, Bruno Ganz, Marcel Iures, André Hennicke, Adrian Pintea. Cast completo Titolo originale: Youth Without Youth. Genere Drammatico - Romania, USA, 2007, durata 121 minuti. Uscita cinema venerdì 26 ottobre 2007 distribuito da Bim Distribuzione. - MYmonetro 3,46 su 72 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Un'altra giovinezza tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Professore universitario diventerà dopo un incidente drammatico un fuggitivo nell'Europa dell'Est. In Italia al Box Office Un'altra giovinezza ha incassato nelle prime 12 settimane di programmazione 632 mila euro e 169 mila euro nel primo weekend.

Un'altra giovinezza è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD su IBS.it. Compralo subito

Consigliato sì!
3,46/5
MYMOVIES 3,50
CRITICA 3,00
PUBBLICO 3,04
CONSIGLIATO SÌ
Coppola rinnova le forme visive e narrative, recuperando l'incanto dello spettacolo delle origini fino a raggiungere il "protolinguaggio" del cinema.
Recensione di Marzia Gandolfi
domenica 21 ottobre 2007
Recensione di Marzia Gandolfi
domenica 21 ottobre 2007

Piatra Neamt, Romania, 1938. Dominic Matei è un settantenne docente di linguistica ossessionato dal linguaggio e da Laura, amata in gioventù e morta di parto. Deciso a togliersi la vita con una dose letale di stricnina, la mattina di Pasqua viene colpito da un fulmine davanti alla stazione di Bucarest ma la scarica elettrica, invece di ucciderlo, innesca un prodigioso processo rigenerativo. Sopravvissuto alla Seconda Guerra Mondiale, alla bomba atomica e alla Guerra Fredda, Matei vuole portare a termine il suo libro sull'importanza del linguaggio nell'attribuzione di senso al tempo. La proroga di vita e l'incontro con Veronica, incarnazione dell'amata Laura, diventano la possibilità per raggiungere l'inarticolato momento del principio.
Un'altra giovinezza, adattamento del romanzo del filosofo e storico delle religioni Mircea Eliade, può essere considerato una cosciente messinscena del tempo e insieme uno strumento di ricerca e scoperta dell'origine del linguaggio e della nostra civiltà. A un primo livello di lettura il film di Francis Ford Coppola è una fiaba epica e metafisica, da cui mutua la struttura circolare. Eppure, un universo più profondo ci attende. Dopo dieci anni di folgoranti incursioni ai confini del cinema (dirige la sua compagnia di distribuzione e la rivista letteraria "Zoetrope") Coppola torna con un'opera rivelatrice, la cui sostanza si fonda nella sintesi delle sue metafore e della sua simbologia.
Affidando il senso della propria parabola artistica ed esistenziale al professore di Tim Roth, il regista traccia l'intera traiettoria della storia umana attraverso la capacità di trasmettere significati. Coppola, in un viaggio a ritroso nel tempo, conduce lo spettatore al senso ultimo del linguaggio e dell'immagine. Come il Dracula di Bram Stoker, Un'altra giovinezza diviene una struggente epopea di amore e morte, una riflessione sul tempo e sull'eternità, un saggio sulla natura del cinema.
Ancora una volta impressiona l'abilità di Coppola nel rinnovare le forme visive e narrative, recuperando l'incanto dello spettacolo delle origini fino a raggiungere il "protolinguaggio" del cinema: la camera oscura che presenta l'immagine del mondo rovesciata. Rifiutando ancora una volta la rivoluzione digitale (pur girando in digitale), il suo film è un equilibrio quasi perfetto tra scienza e magia luminosa, quella che crea sullo schermo effetti analoghi al caleidoscopio.
L'ultimo artista totale del cinema americano, che ha saputo coltivare il successo e sopportare la sconfitta, che ha conosciuto il trionfo ma anche la morte del (suo) cinema, realizza la sua opera più personale e indipendente, lanciando sul mercato cinematografico, come Tucker in quello automobilistico, un "prototipo" rivoluzionario.

Sei d'accordo con Marzia Gandolfi?
UN'ALTRA GIOVINEZZA
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
CHILI
-
-
iTunes
-
-
-
-

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€6,50
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
venerdì 20 agosto 2010
weachilluminati

Trasmigrazione Tentativi,certezze,no ,tentativi,spero certezze ,poi buio,poi luce.poi nulla ,poi..stasi.poi. un gemito,poi un lampo di luce,poi immagini....si sento di nuovo.Si riparte da zero....buon viaggio!! Il film di Francis Ford Coppola è storia coraggiosa,originale,al di fuori degli schemi commerciali,in quanto propone il superamento di una a visone spazio temporale intecettando contenuti [...] Vai alla recensione »

sabato 6 agosto 2011
weachilluminati

Un'altra giovinezza  Di Francis Ford Coppola. Dominc Matei (tim roth) settantenne  alla ricerca della conoscenza e delle invece  acquisisce  una nuova gioventù e sprazzi  di consapevolezza superiore; in questo percorso complesso si innescano infinite problematiche : il tempo del Nazismo, il rischio nucleare, il buddhismo, la reincarnazione , le sincronicità, [...] Vai alla recensione »

mercoledì 1 dicembre 2010
nick castle

Girato in un buon digitale HDV, "Un altra giovinezza" è un film ostentatamente controverso, in cui, quel vecchio bracalone di Francis dà sfogo a tutte le sue perversioni registiche (inquadrature ghembe, sottosopra, a 90°) per non parlare dell'uso e abuso di effetti visivi e trucchetti ottici. Tratta da un romanzo di Mircea Eliade, la storia parla di una sorta di Benjamin [...] Vai alla recensione »

domenica 22 gennaio 2012
weachilluminati

Un'altra giovinezza  Dominic Matei (tim roth) settantenne  alla ricerca della conoscenza e delle radice della scintilla del sapere umano ed universale ,colpito da un fulmine, apparentemente morto .invece acquisisce  una nuova gioventù e sprazzi  di consapevolezza superiore; in questo percorso complesso si innescano infinite problematiche: il tempo del Nazismo, il rischio [...] Vai alla recensione »

martedì 6 gennaio 2015
kondor17

Diciamo 2 stelle e mezzo per un film interessante ma mal sviluppato. FF COPPOLA da vecchio marpione della camera mimetizza l'empasse col mestiere, con la musica e con uno splendido uso di luce e della fotografia. Come in un cammino a ritroso, ringiovanito, anzi rinato, da un fulmine, Matei Dominic si ritrova di fronte l'amata Laura sottoforma di Veronika, una bellissima donna austriaca trovata [...] Vai alla recensione »

mercoledì 5 febbraio 2014
stefano capasso

Dominic Matei ha 70 anni, è solo e vive l'amarezza della fine che si avvicina, con i progetti di vita ancora non conclusi, tra tutti il grande libro sull’origine del linguaggio e sullo sfondo l 'amore perduto in gioventù. E’ deciso a suicidarsi ma in strada viene colpito da un fulmine e incredibilmente ringiovanisce.

domenica 20 febbraio 2011
ipno74

Ha ragione F.F. coppola quando dice  - che in un film è l'attore a muoversi, non la telecamera, e se vedete questo film, vedrete che ogni immagine è un quadro - ed è veramente così. Con ogni sequenza del film ci si potrebbe fare tranquillamente una mostra fotografica perchè ogni fotogramma rappresenta un quadro.

venerdì 5 giugno 2009
matrix8077

Finalmente un bel film, anzi direi un capolavoro. Da molto tempo non si vedevano film di questa portata.Coppola non si smentisce mai. I dialoghi sono di alto livello e la sceneggiatura altrettanto. Il film parla del prof. Dominique Matei che prima di suicidarsi a causa di un suo fallimento negli studi viene colpito da un fulmine che lo fa ringiovanire offrendogli la chance di poter finire gli studi [...] Vai alla recensione »

martedì 21 aprile 2009
fradell'olio

Un uomo di 70 anni, decide di porre fine alla sua vita, ma viene colpito da un fulmine che gli ridona la giovinezza. L'azione si svolge in Romania nel 1938. Dominic era uno studioso di lingue, aveva tralasciato tutto per lo studio delle lingue per il suo progetto di ricostruzione storica dell'origine delle lingue del mondo. Laura unico amore della sua vita viene trascurato e lasciato per questo [...] Vai alla recensione »

lunedì 17 gennaio 2011
vladimir

basta dire "ho fatto un film che comprenderete con difficoltà" per darsi una patente di intellettualismo superiore? decisamente no. Questo film è un'accozzaglia di banalità, condite da un buddismo d'accatto, che pretende di essere "difficile" per mascherare la propria pochezza. La storia non è complessa, è semplicemente sconclusionata e si condisce dei nostri sbadigli mentre cerchiamo di tenere gli [...] Vai alla recensione »

sabato 27 febbraio 2010
Elvis shot JFK

Preferisco altri lavori di F.F.Coppola.

martedì 9 febbraio 2010
Bandy

Che dire !!! A me non è piaciuto.L'ho trovato noioso e complicato

lunedì 1 giugno 2009
matrix8077

Questo film che a molti potrebbe apparire palloso in realtà nasconde in sè tanti significati, primo fra tutti quello che per ogni cosa c'è un prezzo da pagare, cosa che si manifesta nell "seconda giovinezza" di Dominique che preferisce abbandonare la donna che ama e quindi non riuscire a completare i suoi studi sul protolinguaggio nonostante gli si fosse presentata una seconda possibilità.

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Valerio Guslandi
Ciak

Chissà, l'altra giovinezza del titolo potrebbe essere quella di Francis Ford Coppola, assente dal cinema da dieci anni e a suo tempo in una fase critica della sua creatività. Questo film, tratto da un romanzo di Mircea Eliade, lo riporta oggi a una nuova consapevolezza d'autore, soprattutto a una ritrovata capacità espressiva, pur con momenti meno "a fuoco" e una leggera stanchezza nel pre-finale. Vai alla recensione »

Roberto Escobar
Il Sole-24 Ore

Teme di non riuscire a terminare la sua opera, Dominic Matei (Tim Roth). Settantenne, ha molto più tempo dietro di sé che davanti. E nel tempo, anzi al di là del tempo corre la storia di Un'altra giovinezza (Youth without Youth, Usa, Germania, Italia, Francia e Romania, 2007, 124'). Quasi settantenne è anche Francis Ford Coppola. A 10 anni dal suo ultimo film ( L'uomo della pioggia), prende per mano [...] Vai alla recensione »

Roberta Ronconi
Liberazione

Dieci anni trascorsi da The Rainmaker . Tempo sufficiente per una lunga crisi creativa in cui Francis Ford Coppola deve aver tentato disperatamente di trovare una nuova spiaggia al suo talento. Mai più Padrini, questo gli era chiaro, mai più tentazioni da "remake" ( «solo spreco di energie», sostiene), ma solo qualcosa di nuovo, di cui valesse la pena occuparsi in età decisamente adulta.

Lietta Tornabuoni
La Stampa

Una coppia è a Malta. Lei domanda: «Cos'è quell'uccello?». Lui risponde: «Un falcone maltese». E' uno scherzo, l'unico di Un'altra giovinezza. Francis Coppola, dopo dieci anni d'assenza dal cinema (tranne che come produttore esecutivo di Marie-Antoinette di sua figlia Sofia), a quasi settant'anni produce a proprie spese, scrive e dirige un film sul Tempo e la Morte, sulla suprema ambiguità della condizione [...] Vai alla recensione »

Fabio Ferzetti
Il Messaggero

Un corso accelerato, anzi acceleratissimo di filosofia orientale. Una rivisitazione appassionata ma ingenua del mito di Faust. Una passeggiata filosofica che mescola con disinvoltura le Upanishad e Il ritratto di Dorian Gray, il mito del Superuomo e l'eterno ritorno. Uno zibaldone di echi e ricordi che evoca qua Orizzonte perduto là Il terzo uomo, con svelti omaggi al primo Frankenstein (la macchina [...] Vai alla recensione »

Valerio Caprara
Il Mattino

«Un'altra giovinezza»: dieci anni dopo l'ultima sortita con «L'uomo della pioggia», Francis F. Coppola non solo affronta un romanzo démodé, ma augura a se stesso e a noi fervidi ammiratori una nuova fase della sua monumentale carriera. Lo scrittore che non a caso lo ha ispirato è molto lontano dalle abituali poetiche di Hollywood: Mircea Eliade (1907-1986), discepolo geniale delle teorie di Jung, resta [...] Vai alla recensione »

Roberto Silvestri
Il Manifesto

Dominic Matei (Tim Roth), anziano linguista romeno, fallì nel grande progetto: avvicinarsi al protolinguaggio, nucleo originario del colloquiare umano. Vecchio e solo, rimpiangendo Laura, l'amata (Alexandra Maria Lara) che lo piantò per non dividerlo con il sanscrito, compra la stricnina fatale. Ma un colpo di fulmine, nella Bucarest del '38, che quasi lo carbonizza, ne rigenera invece le cellule e [...] Vai alla recensione »

Mauro Gervasini
Film TV

Fuorviante il titolo italiano, perché è l’originale "Giovinezza senza giovinezza” a dare senso al film. La storia di un uomo vecchio imprigionato in un corpo giovane, costretto a confrontarsi con l’idea di un’eternità che può essere senz’anima, quindi insopportabile, come per Dracula. Oppure mitologica, senza tempo in senso filosofico, come per Kurtz.

Irene Bignardi
La Repubblica

Nei confronti della scrittura letteraria si può dire, semplificando, che il cinema ha due funzioni. Una banalizzante: quando cioè lo schermo si impadronisce di un libro famoso, importante, complesso, e ne trae un film che inevitabilmente finisce per rimpicciolire e togliere vigore o poesia all'originale (ma ci sono, naturalmente, grandiose eccezioni, per esempio Il gattopardo di Visconti e The Dead [...] Vai alla recensione »

Manohla Dargis
The New York Times

In recent years Francis Ford Coppola has been most famous for the wines he’s made, for the legacy he’s fiddled with — he released restored versions of two of his earlier films, “Apocalypse Now” and “The Outsiders” — and for the female director he sired. It’s been 10 very long years since Sofia Coppola’s father released a new feature, but now here he is with “Youth Without Youth,” a narratively ambitious, [...] Vai alla recensione »

A. O. Scott
The New York Times

“YOUTH Without Youth,” Francis Ford Coppola’s first film in 10 years, is about Dominic Matei, an elderly Romanian professor of linguistics who, after being struck by lightning, becomes young again. Though Matei, played by Tim Roth, retains a septuagenarian’s memories and experiences, his body, restored to 30-year-old fighting trim, is mysteriously immune to the effects of time.

Francesca Scorcucchi
Il Mattino

L'ultimo film con la sua firma risale al 1997, s’intitolava «L'uomo della pioggia» ed era interpretato da Matt Damon e Danny De Vito. Ora, dopo otto anni di silenzio scelto quasi come una cura disintossicante, Francis Ford Coppola torna dietro la macchina da presa con una storia speciale, realizzata come agli esordi, con pochi soldi e tante ambizioni.

Mariarosa Mancuso
Il Foglio

No, grazie. Non andremo a vedere il film una seconda volta, come vorrebbe Francis Ford Coppola. Piuttosto di andarlo a vedere una terza volta – "la complessità della pellicola potrebbe mettere alcuni a dura prova" avvertono le note di regia, con il tono "si consiglia la visione al solo pubblico adulto" – quasi quasi tiriamo giù dallo scaffale il vecchio Kant, che almeno ripaga dello sforzo, se vogliamo [...] Vai alla recensione »

NEWS
NEWS
venerdì 21 novembre 2008
 

In missione per conto della pace interstellare Mentre l'autunno volge al termine e si comincia a respirare l'atmosfera delle feste, i guizzi di cinema in televisione cominciano a farsi più "metafisici", vicini al soprannaturale e a mondi fantastici o [...]

RUBRICHE
venerdì 26 ottobre 2007
Edoardo Becattini

Ritorno alla giovinezza per Coppola e Cate Blanchett Sulle novità cinematografiche di questa settimana aleggia imperante l'ombra della kermesse capitolina. Infatti, ben quattro delle sei nuove pellicole da oggi in sala possono vantare il recente passaggio [...]

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati