Tutto può cambiare

Film 2013 | Commedia drammatica, Musical 104 min.

Titolo originaleBegin Again
Anno2013
GenereCommedia drammatica, Musical
ProduzioneUSA
Durata104 minuti
Regia diJohn Carney
AttoriKeira Knightley, Mark Ruffalo, Adam Levine, Hailee Steinfeld, James Corden Cee-Lo Green, Catherine Keener, Rob Morrow, Nicole Neuman, Jimmy Palumbo, Maddie Corman, Yasiin Bey, Sheena Colette, Jen Jacob, Zivile Kaminskaite, Aya Cash.
Uscitagiovedì 16 ottobre 2014
DistribuzioneLucky Red
MYmonetro 2,84 su 29 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di John Carney. Un film con Keira Knightley, Mark Ruffalo, Adam Levine, Hailee Steinfeld, James Corden. Cast completo Titolo originale: Begin Again. Genere Commedia drammatica, Musical - USA, 2013, durata 104 minuti. Uscita cinema giovedì 16 ottobre 2014 distribuito da Lucky Red. - MYmonetro 2,84 su 29 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Tutto può cambiare tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Un film musicale scritto da John Carney e che vede nel ruolo di protagonista Keira Knightley. Il film ha ottenuto 1 candidatura a Premi Oscar, In Italia al Box Office Tutto può cambiare ha incassato nelle prime 2 settimane di programmazione 1 milioni di euro e 496 mila euro nel primo weekend.

Tutto può cambiare è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato sì!
2,84/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA 2,83
PUBBLICO 2,69
CONSIGLIATO SÌ
Un componimento pop(olare) che dissimula i cliché, trasformando New York in uno studio di registrazione en plein air.
Recensione di Marzia Gandolfi
domenica 12 ottobre 2014
Recensione di Marzia Gandolfi
domenica 12 ottobre 2014

Dan Mulligan, produttore musicale in caduta libera, con una figlia adolescente, un matrimonio fallito alle spalle e il vizio della bottiglia, incontra Gretta, una cantautrice inglese in panne sulla banchina della metropolitana. Arrivata a New York col fidanzato quasi celebre e la promessa di una vita da spendere insieme, Gretta perde in un baleno ragazzo e sogni. Autrice di ballate sentimentali, una sera si esibisce suo malgrado in un locale dell'East Village frequentato da Dan. Ubriaco di sventura ma avvinto dalla sua musica, Dan le propone di lavorare insieme per riprendersi il loro posto nel mondo.
Sei anni dopo Once, un mélo-musicale ambientato a Dublino, John Carney attraversa l'oceano e compone un nuovo refrain, una creazione musicale e un processo di creazione musicale che canta l'amore ed esalta il potere trasformativo dell'arte. Romantico e spassoso, Tutto può cambiare non è assimilabile comunque alla commedia sentimentale, che lambisce senza mai consumare veramente. Il nuovo film di Carney è piuttosto una ballata, un componimento pop(olare) costruito intorno a distinti attimi di felicità e affidato alla citazione viva: promenade e evasioni urbane guidate dalla musica. La linea dei grattacieli di New York (ri)trova una celebrazione e fornisce un incipit a una storia che ripaga i protagonisti dei molti affanni ma non prelude a una relazione sentimentale. Perché, alla maniera di Once, Tutto può cambiare non esplicita il sentimento, lasciando che la dialettica amorosa scorra dentro le canzoni eseguite nei vicoli, nei parchi, sulle strade e nella dismisura scenografica di New York. Città isola e unico luogo pensabile in cui realizzare il proprio sogno e magari aiutare un amico a realizzare il suo.
Tutto può cambiare si muove intorno al doppio jack di Mark, cavo e oggetto del cuore allacciato allo specchio interno della sua Jaguar vintage, che collega due cuffie a un medesimo lettore e compendia la poetica di John Carney. Un'idea di cinema che accorda le persone attraverso la musica. Pericolosamente in bilico dentro una metropoli sfruttata dal turismo sentimentale, il regista irlandese, ex batterista dei The Frames (band indie irlandese), si mantiene al di qua del limite, dissimulando i cliché, trasformando New York in uno studio di registrazione en plein air e realizzando una demo che ci viene personalmente recapitata. Come Dan spiega a Gretta, è la musica a rendere ogni passaggio della vita irrinunciabile, a cambiarla di segno proprio come fa con la commedia di Carney, definendo l'armonia della sua tessitura e sollevandola da un esito altrimenti convenzionale.
Davanti a Keira Knightley, mono-tona al microfono e disarmonica nei piani, si impone Mark Ruffalo, sfrontato, incolto e obliquo sopra il divano o dietro a un basso, che graffia usurpando il trono di Adam Levine, leader dei Maroon 5 parcheggiato letteralmente in panchina. È indiscutibilmente Mark a conquistare la scena e a riempirla col suo humor caldo e la perfetta padronanza dei tempi, che dispiegano un talento limpido e la limpida epifania di un attore troppo a lungo trascurato.

Sei d'accordo con Marzia Gandolfi?
TUTTO PUÒ CAMBIARE
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
Rakuten tv
TIMVISION
-
-
-
CHILI
-
-
iTunes
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99 €12,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
domenica 19 ottobre 2014
Melvin II

 Il biglietto d’acquistare per “Tutto può cambiare” è :5) Sempre “Tutto può cambiare” è un film del 2013 scritto e diretto da John Carney con :Mark Ruffalo e Keira Knightley e Catherine Keener. Adam Levine Non ho un orecchio musicale lo confesso. Sono stato solo una volta in vita mia a un concerto.

sabato 1 novembre 2014
pergam

L'affermazione dell'indipendenza di una ragazza che aveva anteposto la realizzazione artistica del fidanzato alla propria. L'incontro di due anime tradite che realizzando un progetto musicale trovano la forza e l'ispirazione per tornare ad assaporare la vita, ciascuna a modo proprio.  Una storia semplice ma non scontata, raccontata fluidamente.

venerdì 23 gennaio 2015
ultimoboyscout

Dopo "Once", altra storia d'amore musicale, che vinse un Oscar e incassò circa 20 milioni di dollari a cavallo del 2006 (per un costo di appena 150mila...), John Carney, dublinese classe '72 con un passato come bassista nei "Frames", ci riprova. La pellicola è ambientata a New York e racconta di Greta, sfortunata cantautrice folk, appena mollata dal fidanzato [...] Vai alla recensione »

domenica 2 novembre 2014
nerazzurro

Una bella commedia bravi Mark Ruffalo e  Keira Knightley che su una bellissima colonna sonora offrono una bella prova. Consigliato

venerdì 8 maggio 2015
jacopo b98

 Dan Mulligan (Ruffalo) è un produttore discografico ormai giunto al fallimento: ha esaurito i soldi, il suo socio di lavoro (Def) lo ha licenziato, è divorziato, ha una figlia (Steinfeld) che quasi non conosce, ecc. Greta (Knightley) invece è la fidanzata di un cantautore famosissimo (Levine), ma quando scopre che lui la tradiva si trasferisce dall’amico Steve (Corden). [...] Vai alla recensione »

giovedì 5 novembre 2015
Andrea Alesci

Si può cambiare aspetto. Si può cambiare compagno/a. Si può cambiare punto di vista. Tutto può cambiare in un film che si muove al ritmo dei suoni di New York, negli angoli di vite al punto cieco e invertite d’improvviso dalla sferzata della musica. Dal caso che – con un bell’espediente di montaggio ripetuto a seconda delle diverse prospettive – salda [...] Vai alla recensione »

martedì 28 ottobre 2014
veritasxxx

Quello che trovo insopportabile è vedere dei buoni attori che si specializzano in un ruolo e interpretano all'infinito la stessa parte. Capisco che non è l'interprete a decidere la storia, ma sembra di vedere sempre lo stesso personaggio che passa da un film all'altro. E questa volta tocca al buon Mark Ruffalo, che nel pieno dei suoi quarant'anni e con la sua aria da cowboy [...] Vai alla recensione »

mercoledì 29 ottobre 2014
Flyanto

 Film in cui si racconta di una giovane donna che si è trasferita a New York col proprio compagno, un noto cantante, con la speranza, in quanto autrice di testi di canzoni, di inserirsi anch'ella prima o poi nel mondo dello spettacolo. In seguito al tradimento di lui la protagonista lascia il fidanzato e mentre nel frattempo si esibisce in un locale come cantante viene scoperta da un [...] Vai alla recensione »

mercoledì 29 ottobre 2014
38ogeid

Il film si lascia guardare, non è un capolavoro ma la musica e le immagini di Manhattan ti fanno immergere nella città più bella del mondo valgono il costo del bilietto. Musica e città sono le vere protagoniste del film che scorre veloce, dinamico e con una buona chimica fra i personaggi. Finale non scontato è un film molto positivo non molto impegnativo che va assaporato [...] Vai alla recensione »

lunedì 20 ottobre 2014
aniram86

Visto ieri sera! soldi sprecati! visto il trailer, hai visto tutti il film! non ha colpi di scena.... non mi ha preso per niente! Non mi sono piaciute neanche le canzoni proposte nel film! 

lunedì 20 ottobre 2014
kaipy

La trama è un pretesto per raccontare la passione che muove i musicisti fatti di talento e anima. Molto bravo Ruffalo.  Bella l'idea del demo, e il primo arrangiamento musicale del film al pub.  Once come trama era meglio, ma io, ma in fondo è la musica a farla da padrona. 

sabato 18 ottobre 2014
francmente

Era da tempo che non andavo al cinema ne' tanto meno alla prima uscita di un film peraltro in una sala praticamente deserta. Ma avevo la sera prima visto in tv il trailer di questo film con Keira la mia musa femminile e ho deciso di andarci da solo. Mi soffermero' sulla scena al pub in cui Dan ascolta ubriaco la protagonista. Una donna canta, si emoziona, parla di emozioni e sentimenti e te li sbatte [...] Vai alla recensione »

martedì 12 settembre 2017
etabeta

Melenso, scontato, inguardabile

domenica 2 novembre 2014
milenag

Una frenetica, caotica e appassionante New York City, in continuo movimento ma al contempo immutabile, fa da scenario ad un INCONTRO casuale ed inaspettato fra due anime perdute, donando loro tutta la sua magia. E' un incontro fra due sconosciuti: GRETA, un'artista insicura, priva di autostima che ha sempre vissuto nell'ombra dell'amato fidanzato, fonte di ispirazione di molti suoi testi, tradita [...] Vai alla recensione »

martedì 28 ottobre 2014
Lessicon

John Carney ci aveva già stupito col piccolo e indipendente Once. Un gioiello costato niente e girato con immagini rubate in quel di Dublino. Ora, con Tutto può cambiare, il regista sbarca in America alla corte delle major. Ma il risultato non cambia. Anzi. Il film, oltreché avere un'ottima colonna sonora, si avvale di attori mainstream del calibro di Mark Ruffalo e Keira Knightley. [...] Vai alla recensione »

lunedì 1 dicembre 2014
inall3

Dopo la commedia  da Oscar “Qualcosa è cambiato” del 1997 con Jack Nickolson e Heln Hunt, arriva “Tutto può cambiare”, un film di Jonh Carvey, con protagonisti Keira Knightley (senza un vero Mr.Darcy questa volta) e Mark Ruffolo , tra i volti più noti. New York diventa palcoscenico a cielo aperto (nel vero [...] Vai alla recensione »

domenica 19 ottobre 2014
Katiapam

Solamente le musiche fanno si di rendere completamente piacevole questo film, poi se si aggiunge una storia semplice, dolce e romantica ma mai scontata, il mix perfetto è pronto. Piacevole io lo consiglio per una serata tranquilla! 

venerdì 17 ottobre 2014
Folpe

sabato 11 ottobre 2014
JackHeart

Musica e NY, i nuovi prodotti lanciati sul mercato musicale, sono prodotti per teen-agers con "commenti alle loro musiche"; l'artista che si esibisce per semplice coincidenza in un bar e che viene notato dal produttore. NY è ancora la città dalle grandi occasioni ? (direi di no, ormai siamo lontani dai fasti degli anni 80). Scrivere canzoni perchè è una necessità interiore, non legata alla volontà [...] Vai alla recensione »

lunedì 3 novembre 2014
milenag

Una frenetica, caotica ed appassionante New York City, in continuo movimento ma al contempo immutabile, fa da scenario ad un INCONTRO casuale ed inaspettato tra due anime perdute, donando tutta la sua magia. E' un incontro fra due sconosciuti: GRETA, un'artista insicura, priva di autostima che ha sempre vissuto nell'ombra dell'amato fidanzato, fonte di ispirazione di molti suoi testi, tradita da quest'ulti [...] Vai alla recensione »

martedì 28 ottobre 2014
Kudella

Pensavo di andare al cinema e vedere il solito "sogno americano" invece mi sono imbatutta in un film coinvolgente e interessante. Bellissimi gli scenari e le inquadrature della città e tutte le colonne sonore. Un cast di tutto rispetto e personalmente trovo azzeccatissima la voce di Adam Levine. Certo c'è sempre da sottolineare il fatto che è un film e che quello [...] Vai alla recensione »

giovedì 23 ottobre 2014
catcarlo

E’ dura essere la donna di una rockstar, specie se quest’ultima è in rampa di lancio e inizia ad assaporare il gusto del successo. Lo impara a sue spese Gretta, sbarcata a New York dalla natìa Inghilterra assieme al fidanzato Dave - interpretato da Adam Levine dei Maroon 5 - che ben presto si volatilizza con malagrazia per riapparire solo nel finale con la presunzione di riappiccic [...] Vai alla recensione »

Frasi
è pazzesco quando le cose non ti interessano affatto vinci sempre la mano
Una frase di Greta (Keira Knightley)
dal film Tutto può cambiare - a cura di Rossana
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Roberto Nepoti
La Repubblica

«Non è un'altra stupida commedia americana». Il titolo del divertente spoof di una dozzina d'anni fa si adatta benissimo al nuovo film di John Carney, già autore dell'amabile Once. Anche in Tutto può cambiare la musica è il cuore del film, mentre tornano i temi prediletti di Carney come gli amori passeggeri e la ricerca personale dell'onestà. Però il cineasta irlandese tenta questa volta l'avventura [...] Vai alla recensione »

Alessandra Levantesi
La Stampa

Si incrociano in un localino dell'East Village dove lei canta quanto ci si può sentir soli a New York; e lui è l'unico ad ascoltarla rapito. A questo punto il film si arrotola all'indietro per raccontarci come sono finiti là l'inglesina triste e il quarantenne sciamannato. La cantautrice Keira Knightley è stata abbandonata, all'approdo in Usa, dal partner Adam Levine (il leader dei Maroon 5) proteso [...] Vai alla recensione »

Francesco Alò
Il Messaggero

John Carney torna sul luogo del diletto. Il regista ex musicista che meglio di tutti ha filmato la genesi interiore ed esteriore della musica leggera con il capolavoro Once (vicino a lui l'asettico Godard spione dei Rolling Stones al lavoro su Simpathy for the Devil in One Plus One), vola a New York per Tutto può cambiare. Lui (Mark Ruffalo) è un geniale talent scout sul viale del tramonto mentre lei [...] Vai alla recensione »

Anna Maria Pasetti
Il Fatto Quotidiano

Una giovane cantautrice inglese "underground" (Knightley) è in trasferta americana a seguito del fidanzato rockstar assai popolare, quando scopre che questi l'ha tradita. Decide di agganciarsi al destino di un ex produttore indipendente squattrinato (Ruffalo) che ne illumina il talento e s'impegna a lanciarla nell'empireo, a modo suo. Reduce dal successo del piccolo film "cult" Once, l'irlandese Carney [...] Vai alla recensione »

Maurizio Acerbi
Il Giornale

La vera protagonista di questo film è la musica. Tutto il resto, gira intorno alla sua consacrazione e non tanto come forma d'arte, ma piuttosto per esaltare il suo essere mezzo privilegiato da alcuni per esprimere sentimenti e convogliare emozioni. Sembra quasi una dichiarazione d'amore fatta dal regista John Carney nei suoi confronti, che ne esprime appieno la magia come già aveva fatto nel suo precedente [...] Vai alla recensione »

Paul Macinnes
The Guardian

Proviamo così: una canzone può uccidere? Può un singolo pezzo cantato da Keira Knightley all'inizio del film indurre autocombustione nel corpo dello spettatore alle prese con una commedia romantica in cui tutti sono ossessionati dall'autenticità, ma che suona falsa come un balletto di Miley Cirus? Fortunatamente la risposta è no. Ma con Tutto può cambiare si rischia di brutto.

NEWS
BIZ
lunedì 6 febbraio 2012
Robert Bernocchi

Gli Annie Award sono i premi più importanti dedicati interamente all'animazione, anche se negli anni passati hanno suscitato diverse polemiche per alcune loro scelte. È improbabile che quest'anno capiti qualcosa del genere, considerando che il grande [...]

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati