Bumblebee

Film 2018 | Azione, Avventura, Fantascienza +13 113 min.

Regia di Travis Knight. Un film con Hailee Steinfeld, John Cena, Jorge Lendeborg Jr., John Ortiz, Jason Drucker. Cast completo Titolo originale: Bumblebee. Genere Azione, Avventura, Fantascienza - USA, 2018, durata 113 minuti. Uscita cinema giovedì 20 dicembre 2018 distribuito da 20th Century Fox. Oggi tra i film al cinema in 9 sale cinematografiche Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 2,75 su 8 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Bumblebee tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Bumblebee, un maggiolino decisamente speciale ferito in battaglia viene ritrovato in una discarica automobilistica dalla 18enne Charlie. In Italia al Box Office Bumblebee ha incassato nelle prime 3 settimane di programmazione 3,1 milioni di euro e 854 mila euro nel primo weekend.

Consigliato sì!
2,75/5
MYMOVIES 2,50
CRITICA 3,00
PUBBLICO N.D.
CONSIGLIATO SÌ
Un film piacevolmente vintage che riscrive alcune delle pagine più criticate della saga di Michael Bay.
Recensione di Andrea Fornasiero
venerdì 14 dicembre 2018
Recensione di Andrea Fornasiero
venerdì 14 dicembre 2018

Infuria la guerra sul pianeta Cybertron tra Decepticons e Autobots e le cose si mettono male per questi ultimi, tanto che il loro leader Optimus Prime organizza una missione di fuga verso la Terra, dove manda in avanscoperta Bumblebee. Questi atterra sul nostro pianeta nel 1987, sfugge ai militari americani e si batte con un Decepticon, su cui riesce ad avere la meglio però non prima di perdere la voce. Ferito si trasforma in un maggiolino Volkswagen giallo e in questo stato finisce in un'officina, dove Charlie passa parecchio tempo in cerca dei pezzi di ricambio per riparare la macchina di suo padre. La ragazzina non ha ancora superato il lutto del genitore e, visto che la madre ha trovato un nuovo compagno, non vede l'ora di andarsene di casa. I suoi piani saranno stravolti quando riceverà in dono una certa Volkswagen gialla...

I Transformers tornano finalmente alle loro origini, quelle di un prodotto per ragazzi degli anni 80, con un film piacevolmente vintage che riscrive alcune delle pagine più criticate della saga di Michael Bay, comunque ancora coinvolto come producer.

Avevamo infatti lasciato la serie con la discutibile e discussa rivelazione che Bumblebee fosse in origine un guerriero piuttosto feroce, sulla Terra da molto tempo, tanto da essersi battuto anche contro i nazisti nella Seconda Guerra Mondiale. Chiaramente il disappunto dei fan ha fatto breccia tra gli sceneggiatori e i produttori della serie, così l'arrivo di Bumblebee viene posticipato agli anni 80, facendo di quel flashback in Transformers - L'ultimo cavaliere una sorta di febbricitante sogno di Anthony Hopkins.

Alla regia esordisce nel cinema in live action Travis Knight, figlio del co-fondatore della Nike e vicepresidente dello studio di animazione Laika, per cui aveva diretto il suo primo film in stop motion, il notevolissimo Kubo e la spada magica.

Nul ruolo di Charlie si cimenta Hailee Stanfield, che esordì come la cocciuta bambina di Il grinta dei fratelli Coen, mentre in quello di sua madre troviamo la comica Pamela Adlon, ideatrice e protagonista della comedy tv Better Things. Gli altri nomi prestigiosi del cast, ossia Justin Theroux e Angela Bassett, hanno invece prestato solo le proprie voci ai Decepticon e quindi sono assenti dalla versione doppiata in italiano. Infine il wrestler John Cena veste i divertenti panni di un militare americano tutto d'un pezzo e incazzato, sorta di caricatura del machismo reaganiano che segna una delle più gradite novità della serie, in passato spesso fin troppo vicina alla propaganda militare americana.

Il rapporto tra la ragazza e il suo robot, muto ma che impara a comunicare attraverso la radio, si sviluppa in un prevedibile percorso di formazione, con tanto di compagni della high school piuttosto cattivi, con il blocco da superare verso la sua passione di truffatrice (causato dalla morte del padre), con le prime attenzioni ricevute da un ragazzo e con il tentativo di emancipazione ma pure la necessità di riappacificazione nei rapporti con la madre. Il tutto condito di qualche inseguimento, di una ricca colonna sonora a base di hit degli anni 80 e di una manciata di combattimenti, spettacolari ma senza aver nulla a che fare con le tonitruante e fantasmagoriche battaglie dei capitoli precedenti della serie. Un Transformers insomma più a misura d'uomo, o meglio di ragazzo, come in fondo è giusto che sia per una saga che nasce da un giocattolo di successo e le cui storie sono nate in forma di ingenuo cartone animato.

Tutto buono e giusto, ma la durata di ben 113 minuti risulta eccessiva per un film in fondo così semplice, come se in qualche modo i Transformers non riuscissero a fare un passo indietro dai minutaggi monstre di Michael Bay. Ciò nonostante Hailee Stanfield riesce nell'impresa di fornire la prima interpretazione umanamente convincente di questo franchise.

Lontana dalla comicità slapstick di Shia LaBeouf così come dalle performance muscolari di Mark Wahlberg, la sua recitazione dà corpo a un dramma umano con cui tutti possono empatizzare. Anche i momenti di ironia e meraviglia finiscono così per far parte del percorso di guarigione del personaggio e non sono quindi più uno spettacolo che, per quanto grandioso, era spesso fine a se stesso. Difficile dire dove andrà ora la serie, visto anche che il finale è piuttosto compiuto e non ha bisogno di ulteriori proseguimenti, ma se proprio i Transformers devono andare avanti sarebbe sicuramente meglio che lo facessero ripartendo da qui.

Sei d'accordo con Andrea Fornasiero?
Lo spin-off di Transformers.
Overview di Andrea Fornasiero

Nel 1987, in una cittadina balneare della California, la giovane Charlie Watson sta per compiere 18 anni. In un momento di solitudine decide di mettere in pratica la sua passione per la meccanica nella discarica automobilistica e qui trova un maggiolino tutto scassato ma decisamente speciale. Si tratta infatti dell'autobot Bumblebee, rimasto ferito in battaglia.

Charlie fa il liceo ed è incredibilmente unica e forte. Quello che amo di lei è come la gente sottovaluti le sue conoscenze e lei invece dimostri continuamente quello che sa, costruendo anche una incredibile relazione con questo Transformer.
Hailee Steinfeld

L'attrice che interpreta Charlie, Hailee Steinfeld, ha poi raccontato che: «Bumblebee è quello che è - quell'adorabile gigante gentile che si preoccupa genuinamente. Il mio personaggio invece fa questa scoperta e in un momento della sua vita in cui sta cercando qualcuno che la ascolti e la ami, e Bumblebee riempie quel vuoto». Ha quindi spiegato che il film sarà un po' diverso dai precedenti Transformers perché segue maggiormente i personaggi piuttosto che l'azione, ma ci saranno anche tutte le cose che i fan della serie amano vedere al cinema.

In realtà c'è una grossa differenza tra il Bumblebee di questo film e quello dei capitoli precedenti, infatti l'autobot non ha ancora assunto la forma di una Chevrolet Camaro e invece appare come un Maggolino Volkswagen giallo - ovviamente del modello classico - come nei cartoni animati degli anni 80. La storia del personaggio è stata approfondita in Transformers - L'ultimo cavaliere, dove veniva rivelato che lui e Hot Rod sono stati i primi Autobot ad arrivare sulla Terra e hanno combattuto al fianco degli Alleati, contro i nazisti, durante la Seconda Guerra Mondiale, quando Bumblebee si muoveva sotto copertura con le fattezze di una Mercedes-Benz 770.

Ho voluto affrontare questo enorme franchise concentrandomi su un minuscolo angolo del disegno complessivo. Ho voluto portare al mondo dei Transformers tutto quello che ho cercato di fare alla Laika, ossia la mia ricerca di una fusione artistic di luce e oscurità, di intensità e calore umano, di humour e sentimento. Travis Knight

Alla regia è stato chiamato Travis Knight, dirigente delle Laika e figlio del fondatore della Nike, che dopo una cospicua carriera di animatore ha esordito alla regia cinematografica con Kubo e la spada magica. Bumblebee è quindi il suo primo film in "live action" ossia con attori in carne e ossa, anche se non mancherà naturalmente di larghe parti in computer graphic, tanto che la protagonista ha detto di aver spesso recitato insieme a una pallina da tennis su un bastone, che naturalmente è stata poi trasformata in CGI nel robot Bumblebee.
La giovane Hailee Steinfeld, lanciata da Il grinta dei Coen e poi vista in 17 anni: e come uscirne vivi e in Pitch Perfect 2 e 3, sarà affiancata nel cast da diversi navigati attori, prima fra tutti la comica Pamela Adlon nel ruolo di sua madre. Sulla cresta dell'onda per la sua comedy Better Things, Adlon ha inoltre recentemente recitato in I Love You, Daddy! di Louis C.K. e del resto è stata per anni tra i volti più ricorrenti di Louie.

Grazie al suo background nell'animazione Travis aveva le idee chiare sul risultato visivo finale di questo film. È stato utile avere qualcuno come lui perché per, quanto potessi usare la mia immaginazione, avrei probabilmente finito per immaginare qualcosa di completamente diverso da quello che stava realizzando la produzione. Lui ha creato delle pre-visualizzazioni di ogni sequenza d'azione con i Transformers, quindi potevo farmi un'idea del risultato finale. Hailee Steinfeld

Immancabile poi un agente dell'agenzia preposta allo studio degli alieni, Sector 7, che sarà interpretato da John Cena, ex star del wrestling che prima di tuffarsi nel cinema si era cimentato con la musica. Fin qui lo si è visto per lo più in ruoli comici o secondari, mentre Bumblebee potrebbe essere per lui l'occasione di diventare una action star sulla scia di The Rock. Inoltre avranno una parte Kenneth Choi, attore americano-coreano piuttosto amato da Ryan Murphy che in tv è al momento in 9-1-1, e da John Ortiz uno degli volti feticcio di Michael Mann. Infine tornerà, supponiamo come sola voce narrante, Peter Cullen, che doppia da sempre il leader degli autobot Optimus Prime, a cui finora sono spettate tutte le introduzioni e gli epiloghi della serie.

Sei d'accordo con Andrea Fornasiero?
Recensione di Emanuele Sacchi
martedì 18 dicembre 2018

Charlie ha perso il padre e da allora non si è ripresa: il suo ménage familiare con patrigno e fratellino non è dei migliori. Un giorno nella sua vita irrompe un maggiolino giallo, con la spiacevole abitudine di trasformarsi in robot. Non si poteva che proseguire così, dopo l'inutile fracasso di Transformers: L'ultimo cavaliere. Con uno spinoff misto a prequel, del tutto opposto per spirito e target rispetto alle ultime derive della saga di Bay. Dove queste ricercavano l'eccesso di dettagli ed effetti avveniristici, Travis Knight sceglie il taglio vintage, tanto nel look dei Transformers che nel ritmo di un film studiato non per raccontare gli anni 80, ma per essere anni 80. Qualcosa che assomiglia più alla mimesi che a una semplice operazione nostalgia nei confronti di certo cinema adolescenziale che, in quel decennio, visse una stagione straordinaria. Ma se le citazioni da E.T. l'extraterrestre, Herbie e Gremlins se le aspettavano tutti, sorprendono quelle da Breakfast Club, con cui Bumblebee stabilisce un legame robusto, basato sulla personalità sfuggente e ribelle della action girl Charlie, una ragazza difficile con una verità da raccontare, ma senza orecchie disposte ad ascoltarla. Resta solo un piccolo - e forse insignificante per la Paramount - problemino da spettatore attempato. Nella meticolosa collezione di strizzate d'occhio e ascolti di successi d'epoca (quanto è poco credibile l'amore di Charlie dai sobborghi della California per gli Smiths e per Girlfriend in a Coma?) si avverte il lavoro di ricerca ma assai meno la scintilla emozionale, capace di ridare vita alle lamiere di acciaio.
Da Film TV, n. 51 del 18 dicembre 2018

Sei d'accordo con Emanuele Sacchi?

BUMBLEBEE disponibile in DVD o BluRay su IBS

DVD

BLU-RAY
€15,99 €19,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
lunedì 7 gennaio 2019
tmpsvita

 Fuori Micheal Bay e dentro Travis Knight, il risultato? Un transformers totalmente diverso da quelli usciti in precedenza, meno serietà ridondante, esplosioni inutili, incoerenze narrative e presunzione fuori luogo ma anche un po' meno divertimento, quel divertimento trash figlio del so bad it's so good, un intrattenimento ignorante, leggero e quasi demenziale ma piacevole che [...] Vai alla recensione »

domenica 23 dicembre 2018
Ste

Salve.. Oggi pomeriggio sono andata al cinema per acquistare 2dreamcard per regali natalizi. C' era fila e ho aspettato il mio turno. Sono stata quasi "linciata" da insulti perché quello non era il momento... È mi chiedo quando era il momento giusto... Forse per ovviare a qst problemi nel periodo natalizio sarebbe giusto aprire una cassa sono per le dreamcard regali... Grazie

lunedì 24 dicembre 2018
Rob

Dopo averlo visto, sono diventato scemo

Frasi
L'unica persona da cui ti farai vedere sono io
Una frase di Charlie Watson (Hailee Steinfeld)
dal film Bumblebee - a cura di MYmovies.it
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
giovedì 20 dicembre 2018
Maurizio Acerbi
Il Giornale

Finalmente, un film perfetto per le famiglie, da vedere a Natale. Bumblebee è la miglior pellicola della saga dei Transformers, qui con la funzione di prequel. Ambientato nel 1987, in una cittadina della California, racconta della prima discesa, sulla Terra, dei giocattoloni Hasbro. Bumblebee, arrivato per proteggere il pianeta, viene adottato dalla quasi 18enne Charlie.

giovedì 20 dicembre 2018
Sergio Sozzo
Sentieri Selvaggi

Transformers 5 ha talmente pasticciato la continuity delle vicende degli Autobots che ora non resta che tornare indietro, e provare a recuperare quel senso di sospensione magica infuso al primo episodio dal soffio spielberghiano che aleggiava allora fortissimo sull'intero impianto. La scelta di Travis Knight, sopraffino visionario dell'animazione tra Coraline e Kubo, e qui all'esordio in live action [...] Vai alla recensione »

domenica 16 dicembre 2018
Gianluca Pisacane
Famiglia Cristiana

Non era un caso che la giovane Charlie ascoltasse sempre con il padre Unchained Melody, la hit che nel 1990 spopolava con Ghost. "Wait for me, wait for me. I'll be coming home, wait for me" (Aspettami, aspettami. Tornerò a casa, aspettami). Perché Bumblebee è una storia d'amore, un film di "fantasmi", sulle note dei The Smiths, dei The Pretenders. Un genitore stroncato da un infarto, la nostalgia degli [...] Vai alla recensione »

NEWS
VIDEO RECENSIONE
venerdì 21 dicembre 2018
A cura della redazione

Infuria la guerra sul pianeta Cybertron tra Decepticons e Autobots e le cose si mettono male per questi ultimi, tanto che il loro leader Optimus Prime organizza una missione di fuga verso la Terra, dove manda in avanscoperta Bumblebee.

POSTER
mercoledì 28 novembre 2018
 

Il film interamente dedicato a Bumblebee, il simpatico Autobot giallo, tra i personaggi più amati del franchise dei 'transformers'.

TRAILER
lunedì 24 settembre 2018
 

Il film interamente dedicato a Bumblebee, il simpatico Autobot giallo, tra i personaggi più amati del franchise dei 'transformers'.

SHOWTIME
    Oggi distribuito in 9 sale cinematografiche
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati