Suspiria

Un film di Luca Guadagnino. Con Dakota Johnson, Tilda Swinton, Mia Goth, Lutz Ebersdorf, Jessica Harper.
continua»
Titolo originale Suspiria. Horror, Ratings: Kids+13, durata 152 min. - USA, Italia 2018. - Videa uscita martedì 1 gennaio 2019. - VM 14 - MYMONETRO Suspiria * * 1/2 - - valutazione media: 2,77 su 61 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

Un horror d'autore, poco horror e troppo d'autore Valutazione 2 stelle su cinque

di PeerGynt


Feedback: 18949 | altri commenti e recensioni di PeerGynt
domenica 2 settembre 2018

Questo remake della "Suspiria" di Dario Argento del 1977 è un tentativo molto ambizioso di aggiornare la mitologia argentiana delle Tre Madri. Il film, lungo due ore e mezzo e diviso in 6 atti e 1 epilogo, lascia interdetto lo spettatore perché non è affatto un semplice remake di un horror italiano degli anni Settanta, ma una vera e propria riscrittura molto personale. Questa forte autocoscienza autorale che permea di sé tutto il film di Guadagnino e ci invita a guardarlo come una complessa macchina filmica è uno degli elementi positivi di tutta l'operazione, che registra a suo favore anche una forte componente metafilmica (la danza come spettacolo violento e aggressivo, una forma di approccio crudele alla realtà e alla sua rappresentazione) e alcune scene di grande impatto visivo (la morte di Olga nella sala degli specchi, il balletto del sangue con le ballerine ricoperte solo da strisce di vestito rosso).
Ma, riconosciuto al regista il merito di avere, con coraggio e una buona dose di sana arroganza, messo in piedi un'operazione visionaria capace di misurarsi con un cult-movie come il vecchio "Suspiria", non si possono tacere i punti dolenti dell'operazione: primo fra tutti la debolezza del personaggio principale, la ballerina Susie Bannion, mal servita da un'inespressiva e per nulla carismatica Dakota Johnson (che fa rimpiangere la stralunata Jessica Harper dell'originale), e poi il torto di avere sprecato l'esperienza e l'intensa incisività di un'attrice come Chloe Moretz (che all'horror ha dato personaggi come Abby di "Blood Story", 2010) con un personaggio (la ballerina Patricia Hingle, colei che avvia la detection sulla vera natura stregonesca delle insegnanti della Scuola di danza) che sulla carta avrebbe potuto essere straordinario, per la sua rovinosa discesa verso la follia, ma al quale regista e sceneggiatore dedicano solo una scena, dimenticandoselo poi per strada.
E infine come non citare, fra i punti assolutamente negativi, l'esagitata e improponibile scena finale del sabba, fra un gusto dello splatter timidamente esibito e l'ostentazione del corpo mostruoso della strega Helena Markos, vero e proprio ridicolo e artefatto clone di Jabba the Hutt?
Insomma, film che rischia di non avere un suo pubblico, perché dotato di tutte le caratteristiche per scontentare sia gli appassionati del genere horror che quelli del cinema d'autore.

[+] lascia un commento a peergynt »
Sei d'accordo con la recensione di PeerGynt?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
51%
No
49%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
maximo333 venerdì 11 gennaio 2019
che delusione(prevista) Valutazione 0 stelle su cinque
20%
No
80%

Non avrò bisogno di frasi ad effetto, o di sciorinare vocaboli forbiti ad effetto per sottolineare la valenza delle mie parole. Suspiria di Argento (1977)è un capolavoro. Il film di Guadagnino ruba il titolo ed alcuni frammenti di storia, ma non ci sono SOSPIRI che sono il leit motiv del film originale. Per me, solo un crogiolo di cose, atmosfere cupe,una trama che è un groviglio di elementi narrativi slegati tra loro.
No! Nessuna tensione, nessun omicidio nessun vero sospiro.
Concludo:l'epilogo? Lasciamo perdere. Guadagnino, cambia lavoro.

[+] lascia un commento a maximo333 »
d'accordo?
umarella82 martedì 5 febbraio 2019
sarebbe stato meglio non chiamarlo "suspiria"
0%
No
100%

Peergynt, non avrei potuto scrivere un commento migliore del tuo. Ho visto il film solo ieri sera e quoto tutto quello che hai scritto, hai rispecchiato esattamente il mio pensiero (e, sono sicura, di molti di quelli in sala). La scena della morte dela povera Olga (così come la componente metafilmica a cui fai riferimento)è il punto migliore del film e ammetto che all'inizio ho pensato "ma non è così male come dicono!",ricredendomi dopo e arrivando a stento alla fine del film. Dakota in versione rossa, pur essendo poco espressiva, non mi sarebbe dispiaciuta, se ci fosse stato un contorno diverso (però se fossi stata Jennifer Harper francamente non mi sarei prestata a comparire in questo film). [+]

[+] lascia un commento a umarella82 »
d'accordo?

Ultimi commenti e recensioni di PeerGynt:

Vedi tutti i commenti di PeerGynt »
Suspiria | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Critics Choice Award (2)


Articoli & News
Poster e locandine
1 | 2 | 11 | 12 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 |
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 |
Link esterni
Sito ufficiale
#Suspiria
Scheda | Cast | Cinema | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità