Una storia senza nome

Acquista su Ibs.it   Dvd Una storia senza nome   Blu-Ray Una storia senza nome  
Un film di Roberto Andò. Con Micaela Ramazzotti, Renato Carpentieri, Laura Morante, Jerzy Skolimowski, Antonio Catania.
continua»
Titolo originale Una storia senza nome. Commedia, Ratings: Kids+13, durata 110 min. - Italia, Francia 2018. - 01 Distribution uscita giovedì 20 settembre 2018. MYMONETRO Una storia senza nome * * 1/2 - - valutazione media: 2,94 su 29 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

Non manca solo il nome

di Marcello Gobbi


Feedback: 103 | altri commenti e recensioni di Marcello Gobbi
sabato 22 settembre 2018

Sono entrato al cinema senza aspettative e sono uscito senz'anima. Era dai tempi di "Dark Shadows" che non mi capitava di rimanere incastrato così dolorosamente sul sedile della sala. La maggiore colpa del film è la scrittura: le intenzioni di stilizzazione e omaggio ai film noir sono evidenti ma non perdonano i buchi di logica e le reazioni strambe dei personaggi. *SPOILER*: a un certo punto un personaggio viene massacrato per un'azione non commessa da lui e di cui è ignaro, e dopo un coma profondo si risveglia all'improvviso, fresco come una rosa, e non solo è diventato comodamente un personaggio diverso--alla faccia dell'arco di trasformazione--ma sembra sapere improvvisamente chi lo ha massacrato, perché, e tutti i retroscena del caso. Insomma, la prossima volta che non ho chiaro un argomento vado in coma, sembra faccia miracoli.*FINE SPOILER*
Un altro personaggio invece (che ho identificato con il nome "Deus ex macchina", comunque molto più memorizzabile del nome inventato dagli sceneggiatori) vorrebbe essere un ispettore Hitchcockiano caricato di mistero ma risulta nel prodotto finale un indigeribile misto tra Sherlock Holmes, Batman e Gesù: sa tutto, risolve misteri, torna dai morti, ha l'ubiquità, è ricchissimo, ha le microtelecamere (che dovrebbero essere invisibili ma che un'inquadratura del film ci mostra essere rosse lampeggianti ma vabbè, magia del cinema) e dà l'impressione di conoscere a memoria la Treccani. Come può interessarmi di un personaggio così perfetto e indistruttibile? Bah.
Sul finale non mi pronuncio, ma basti dire che il pubblico del cinema, misericordiosamente scarno, si è diviso tra oltraggio (31%), parolacce ad alta voce (6%), "Eh?" (26%), "Ma dai!" (4%) e silenzio (29%)--nota: le percentuali rappresentano la realtà. Il rimanente aveva lasciato la sala alla sesta battuta di Gassmann.
Arriviamo quindi alla recitazione. La Ramazzotti, che solitamente detesto per i suoi esecrabili tentativi di doppiaggio, mi ha positivamente sorpreso. Certo, il suo personaggio ha una madre che sembra sua sorella, ma quella è una colpa del casting e le due attrici fanno del loro meglio per convincerti di un loro vissuto, e spesso ci riescono.
Quanto a Gassmann non mi è mai mancato così tanto suo padre. Il personaggio cambiava a ogni scena, le battute erano dette (non uso la parola recitate apposta) con un autocompiacimento che sembrava volerti convincere che lui, con la sua bella voce, la sceneggiatura l'avrà anche letta ma non è che si sia fatto più di due domande.
Gli altri se la cavano con alti e bassi (soprattutto bassi) e ogni tanto attori bravi brillano come timide gemme su una pila fumante di sterco che fa arrabbiare perché la fotografia è splendida, le musiche meravigliose, e soprattutto con una premessa così poteva essere davvero una bellissima storia.
E invece a questa storia, insieme al nome, manca la logica e--vera mancanza del film che vorrebbe essere un thriller--preoccupazione per la protagonista.
Cari sceneggiatori, i tropes dei film noir non bastano a divertire la gente (o magari sì e non capisco nulla io, visto che questo film sembra apprezzato). Il personaggio deve essere in pericolo, deve creare empatia, non vagare da una parte all'altra come una medusa, passiva fino a dopo la metà del film, quando finalmente fa qualcosa ma non basta per tenerci sulle spine perché c'è Batman-Diabolik-Mandrake a salvarla da ogni situazione.

[+] lascia un commento a marcello gobbi »

Ultimi commenti e recensioni di Marcello Gobbi:

Una storia senza nome | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Immagini
1 | 2 | 3 |
Link esterni
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedì 20 settembre 2018
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità